che te lo “DICO” a fare

Invece di concentrarsi esclusivamente sulla legge che tuteli le unioni di fatto, il Governo non potrebbe pensare ad un provvedimento che ci permetta di divorziare da Mastella?

53 commenti su “che te lo “DICO” a fare”

  1. Speriamo che i Senatori prendano la libertà di votare così come gli è concesso dalla Costituzione.

    Cossiga stamattina al gr3 ha dichiarato che segue l’indicazione del suo vescovo, quello di Roma. Ma egli,non è stato Presidente della Repubblica, nei fantastici anni 1985-1992?

  2. Ma alla fine La Repubblica Italiana non è uno stato Governato Dalla (scusa la parola) Santa Sede?

    Mi sembra che sia scritto nell’articolo della costituzione dove si dice che l’Italia è uno stato Laico…

    Adie

  3. Ci dico anche io la parola meditata migghiore per i picciotti di bbuona volontà: La Famigghia iè una istituzzione sacra che controlla il territorio e togghie ai ricchi per dare annoi. Annoi Ruini e Mastella inclusi intendo.

    Baciolemani

    BernardoP

  4. io preferisco il matrimonio ad un PACS o DICO che dir si voglia, ma non mi sognerei mai di imporre le mie scale di valori a tutti gli altri.

    Libere chiese in libero stato insomma e che si fottano i vari Mastella.

  5. Io preferirei crearmi un harem con dentro ogni tipo di uomo: il muscolos, l’intellettuale, lo spiritoso, il dotato, il saggio, l’atletico.

    Escluderei soltanto Mastella.

  6. Ciao rivedevo la tua foto tra le rose e mi facevano venire in mente un tuo casto intenerito imbrarazzo ed un “guardate so quello che voglio e come ottenerlo” Tu cosa pensi?

    Comunque GRAZIE

  7. #12 ovviamente ci sto.

    mi candido per i ruoli da spiritoso e/o da saggio.

    Muscoloso (nonostante la palestra) lasciamo perdere, lo stesso il dotato (anche se anche se… la famosa legge eheheheh), l’atletico lo stesso (di nuovo soldi buttati in palestra?)… oppure potrei candidarmi per il ruolo da allegro, da autoironico, da ricco… di sentimenti, vabbeh ho capito, domani di nuovo a far lucidare la limo.

    (Evaaai…)

  8. Lo so che un centra nulla ma vorrei rendervi partecipi di questo passa parola socialmente utile però:

    Copio e incollo da ZerOpercento, sperando che serva a qualcosa:

    Mi è stato chiesto aiuto indirettamente per un caso che vi descriverò. Vi chiedo di leggere questo post fino in fondo e con la massima attenzione. Grazie.

    Isabella ha appena 16 anni ed è affetta da sindrome di Laron, una malattia genetica (sindrome di resistenza primaria all’ormone della crescita), che si manifesta con: bassa statura di grado severo e proporzionata, obesità, acromicria, ipogonadismo e ipogenitalismo. La sola terapia possibile è rappresentata da un farmaco non in commercio in Italia ma prodotto in California dalla ditta Tercica, che da pochi mesi ha ceduto il brevetto ad altra casa farmaceutica (dalle ricerche effettuate credo la Ipsen).

    Il farmaco è l’IGF-1, il suo nome commerciale è Increlex. Nel 2005, il Ministro della salute Francesco Storace, al quale era stata segnalata, da parte dei medici e dei familiari di Isabella, la grave inadempienza del Servizio Sanitario Nazionale, è riuscito (maggiori informazioni a pagina 51 di Diario Salute – è un file in .pdf) a recuperare il farmaco, così Isabella, potendo iniziare la cura (aprile 2006) è cresciuta 5 cm e mezzo! L’ultima visita di controllo, oltre a confermare i progressi non solo fisici ma psicologici ed emotivi, ha paventato la nuova difficoltà dell’approvvigionamento del farmaco e quindi la sospensione obbligata della cura. A Isabella è stata così negata la speranza di avere una vita “normale”.

    Mi chiedo solo una cosa: come è possibile tutto questo? Sto tentando di fare qualcosa, ma credo che riuscirò solo a muovere un granello di sabbia. Accetto vostri consigli e vi prego di fare tam tam di questo post, almeno per una campagna di sensibilizzazione. Capisco che la sindrome di Laron è considerata malattia rara o orfana (come dice il nome stesso è senza un’azienda che investa in ricerca per trovare un farmaco) e quindi pochi pazienti vuol dire pochi clienti, ma quello che non capisco è l’insensibilità. L’interruzione di un trattamento, nei casi gravissimi come questo, dovrebbe richiamare l’attenzione e le responsabilità di tutti i livelli, principalmente di quello politico.

    Adie e grazie a chi aderisce a questo passa parola

  9. Ho come il presentimento che il contonuo ripetere la parola Mastella mi farà avere qualche ricaduta nell’influenza!

    il.poeta: La chiesa sponsorizza anche i pacchi di Insinna?

    ninna_r: proviamo!

    Grisson: sono come Magalli ? :)

    Tigris: Grazie per la bella carica di entusiamo!

    DigitareEcc.: ecologico riciclatore di battute :)

    Mary: che, però, ci paghi gli alimenti!

    TrePerUno: …

  10. Pignolo: io ho fatto i test e sono proprio allergica a Mastella.

    smasho: Veronica pretenderà delle scuse ufficiali

    carlope: prego!

    jokerulez: amen.

    Ho dimenticato qualcuno?

  11. …ci sarà anche una ragione per cui il buon Clemente è riuscito a perdere la verginità solo intorno ai 28 anni…parole sue (quindi è possibile anche oltre)

  12. Non sei come Magalli ma credo che far conoscere e far girare il problemi di una ragazzina come Isabella sia importante e mi sembra una piccola caduta di stile la tua…

    Adie

  13. Alimenti, assegno di mantenimento e pensione di reversibilità.

    L’ha voluto il matrimonio con tutti i crismi??? Ora paghi! ( parafrasando il Bagaglino…. che con Mastella ha molto in comune)

    Mary

  14. Grisson: la caduta di stile è, casomai la tua: spammare (per giusta causa, sia chiaro) in un post ironico e irriverente, senza invece chiedere a me, magari in privato, di poter dar voce ad una lecita causa e nel giusto modo.

    Non sempre il fine giustifica i mezzi, soprattutto se i mezzi non sono tuoi e se sono destinati a tutt’altra finalità.

    Ad ogni modo il messaggio rimane lì (non è stato mica censurato), come lo hai messo, senza né link né contatti (che utilità credi possa avere? O ti basta il pietismo?).

    Mary: la tua conoscenza del bagaglino mette i brividi!

  15. Per conoscere l’essenza del Bagaglino mi è bastato lo spot promozionale ripetuto ad ogni ora e, ahinoi, anche prima dei pasti.

    Ma, Mastella a parte, due parole in onore della sempre cattomoderata e virginea Rosy Bindi, le vogliamo spendere o no?

    Secondo me no.

    Mary

  16. Ot:

    Daniuccia, se vuoi te lo mando, ma quando ti minaccerà di mandarti un virus o che “vi rivedrete in tribunale”, poi non prendertela con me capito?

    ecco.

  17. Ciao PM. Lo farei volentieri ma non posso intercedere con X§°. Un antico incantesimo prevede che, ad ogni mia richiesta OT al sommo poeta, sul mio culo appaia la buccia d’arancia.

  18. non per dire eh ma

    te l’avevo detto.

    Comunque pazzo, forse forse forse si riesce a far qualcosa. Ma tu devi fare il bravo, capito?

    Lo prometti?

  19. Allora: c’è Mastella, c’è forza nuova che tappezza di manifesti la città, ci sono le br = c’è confusione sotto il cielo,tanta confusione

I commenti sono chiusi.