le faremo sapere

Secondo un’indagine di Repubblica, solo il 15% degli aspiranti all’assunzione conosce bene la lingua italiana.
Nonostante il proliferare di manuali zeppi di consigli, di modulari, di facsimili, di esempi per stilare come si deve una presentazione, sembra che la maggioranza dei curricula contenga strafalcioni grammaticali e ortografici.

Sorvolando sull’inesattezza del giornalista che, in barba ai consigli della Crusca, continua a usare la parola curriculum anche per indicarne il suo plurale, consci di possedere un’invidiabile esperienza nel campo, ci offriamo come correttori di bozze di cv e redattori di lettere d’accompagnamento per inesperti, sgrammaticati e pigri.

Offresi prezzo onesto, servizio impeccabile e risultati garantiti (dove per risultati si intenda buona resa grammaticale e non l’assunzione. Ai clienti l’onere di affiancare al cv una solida raccomandazione).

54 commenti su “le faremo sapere”

  1. sulla grammatica non nutro dubbi ma sull’efficacia dei tuoi cv magari si ,visti i risultati 😀

    MS

    Mister Superstarssss

  2. ti posso assicurare che per essere assunto come dirigente devi dimostrare di fare errori grammaticali e di non saper lavorare.

  3. jmasterj : e soprattutto di non saper usare nemmeno il pacchetto Office. Al massimo sai usare le email per mandare foto di cazzi alle tue sottoposte.

  4. Questo blog è veramente ironico e intelligente… complimenti dottoressa Dania! Anni fa l’ allora ministro dell’istruzione Moratti se ne uscì una volta in pubblico con un improbabile plurale “curriculi” ripreso immancabilmente da Blob!

  5. Il precariato affina lo spirito imprenditoriale e l’iniziativa, pare.

    Infatti è tutta colpa di quello che ci voleva imprenditori di noi stessi.

    :-/

  6. beh, il dramma è quando il plurale di curriculum diventa curriculums.

    Una volta ad un esame ho visto scrivere “the cuius” (poi letto come “De caias”) al posto di De cuius…

  7. Ma assunto che le parole straniere non vanno mai poste al plurale e assunto che il latino e’ “altro” rispetto all’italiano, allora lasciamo sempre curriculum :-)

  8. il.poeta: la Crusca spiega bene il passaggio al genere maschile, dal neutro latino, e le forme corrette del plurale.

    jmastej: non basta non saper lavorare per finire in Parlamento. Devi anche poter dimostrare una certa propenzione al furto.

  9. #16 Propensione (per la pensione c’è tempo…… sempre che non si finisca tutti in albergo)

  10. (21 *non esce la firma* rodagi) io volevo fare solo il correttore di bozze, il proto….. ma mi sembra che passa anche gente al di sopra dell’Arno tanto fine…)

  11. a me è capitato di notare per il plurale di curriculum vitae la dicitura curricula vitae; dovrebbe essere giusto no?

    Il curriculum, i curricula…

    Rosa, rosae, rosae, rosam, rosa, rosa.

    Vabbeh che curriculum è neutro…

    (Evaaai…)

  12. proprio oggi ho scoperto che curriculum vitae è una parola latina acquisita dalla lingua italiana e quindi come tale finendo con una consonante mantiene la stessa forma anche nel plurale cioè curriculum vitae!! Inutile dire che ci sono rimasto male…..

  13. Strafalcioni presi dal sito di Monster

    Esagerato

    Laureato con 115 e lode

    Meglio di no

    Vi invio il mio curculum scolare

    E zone limitrofe

    Ho seguito il mio hinterland formativo

    Il negoziatore

    Diplomatico in ragioneria

    Siamo contenti per lei

    Alle medie ero la prima della classe

    Sarà…

    Cultura universitaria equipolente

    Interessante per chi?

    E’ interessante segnalare la frequenza di corsi di decoupage, riflessologia plantare e danza del ventre

    Prese di posizione

    Non sono laureato, ma posso benissimo mettere il dr. prima del nome!

    Per bocca di chi?

    Ho ottenuto il boccalaureato…

  14. Curriculì, curriculà.

    E’ sufficiente un paio di viaggi a Milano in metrò per ascoltare il peggior italiese (né italiano né inglese) di mai.

    Il chescflou governativo non permette opportuni investment nel settore educhescional e questo comporta un generale daunsaizing della cultura media e quindi che i resiumé inviati alle nostre iumanresoursis siano deficitari, Considerato il trend nell’economi dle nostro settore…

    bleah puah skif vomit!

    😛

    Minchia!

  15. Le generalità….

    Giano bifronte

    Convivo separato.

    E chi se ne frega

    Altezza 185 cm., peso 55 kg., ho un fisico atletico che può ispirare fiducia a chi pratica sport.

    E chi se ne frega 2

    Sono alto 1,75, peso 90 kg., massa grassa 17%.

    Punti di forza

    Spalle e braccia.

    Malato di finanza

    Sono libero da obbligazioni militari.

    Come perdere punti

    Il mio peso forma è 56 kg, ora sono a 60 kg. ma con la dieta punti in sei mesi mi risistemo.

    I tre colori

    Di bella presenza, occhi azzurri, carnagione olivastra, capelli neri.

    Dalla Puglia alle Alpi

    Dicono che ho un bel timbro di voce Bari-Tonale.

    Dalì

    Se volete un professionista coi controbaffi…

    Il ritratto della salute

    Le sottolineo che non sono mai stato insano e anche da bambino non ho mai contratto le malattie infettive.

    Lingua triforcuta

    Sono trilingue perché mia madre è francese, mio padre inglese, io sono nato in Grecia ad Atene.

    Il pluridomiciliato

    Il mio domicilio è a Milano in Corso Buenos Aires n. … e sono residente a Varese in Via Rubens n. … ma abito a Rho in Via Marconi n. … con la mia convivente.

    Per questo sono reperibile solo sul cellulare.

    Il pessimista

    Sono celibe ma prossimo al passo (e spero non al trapasso).

    Parentele complicate

    Sono figlia unica, per modo di dire, perché ho una sorellastra figlia del primo marito di mia madre che prima di avermi dopo essersi separata si è risposata.

    Il presentuoso

    Fisicamente, per la cronaca, dicono che potrei fare il sosia di Brad Pitt. [nella foto allegata assomiglia a Totò]

  16. buon 8 marzo alla più gnocca delle blogger (anche se non le interessa l’odierna festa, come si evince da precedenti commenti ad alro post).

    Goz

  17. imperfezioni: se sono vere tutte le definizioni riportate, contatta Mondadori e scrivi un libro.

    Sarebbe di certo più venduto di quellli della RGB :-)

  18. in effetti in tutti i requisiti curriculari ormai richiedono la conoscenza dell’inglese (per lo più perché fa figomoderno non perché sia necessario) e se ne infischiano dell’italiano!

  19. zop: questo spiega come mai Lapo Elkan sia manager di una grossa azienda pur senza aver conoscenza alcuna della lingua di Dante.

  20. Pwer la serie “non ci credo, ma mi adeguo” ( che poi è la stessa serie che dà la forza agli elettori di autoconvircersi che col voto le cose cambino di brutta maniera) sono qui per gli auguri alla titolare, in qualità di miscredente della ricorrenza, ma anche di sua simpatizzante e sostenitrice.

    Buon 8 Marzo, Dania!

    Mary

  21. guai a discriminare le biondee.. 😉

    ..dania.. lapo ha ben due requisiti fondamentali, non sà l’italiano ed è fratello dell’erede designato dell’impero famiglia agnelli..

    zeus

  22. Comunque l’ignoranza non riguarda solo chi cerca lavoro ma anche chi lo offre. Da vari mesi il mio spider di JobCrawler rileva il seguente annuncio:

    VARIE FIGURE PROFESSIONALI CERCASI [milano] [milano provincia] [lombardia]

    (per chi non ha voglia di sforzare troppo le meningi: quando le figure professionali sono più di una, si dice CERCANSI, non CERCASI)

  23. Non sa l’italiano ed è fratello dell’erede?

    Ah, questo intendevano dicendo che bazzica entrambe le sponde?

    Gli ignoranti e i raccomandati?

    😀

    digitareS.

  24. “Sorvolando sull’inesattezza del giornalista che, in barba ai consigli della Crusca, continua a usare la parola curriculum anche per indicarne il suo plurale”

    Per indicarNE il SUO plurale? Non va mica bene, è un pleonasmo.

    r.

  25. ma perchè lapo lavora? lo vedo sempre in tv in manifestazioni varie…è vero in quelle occasioni fa il responsabile marketing della fiat…

I commenti sono chiusi.