Senso di colpa

Ho parcheggiato nei posti riservati agli invalidi.
Ho mangiato datteri di mare.
Ho buttato vetro nel cassonetto della carta.
Ho ucciso delle formiche per il gusto di guardarle morire.
Sono andata a letto con uomini sposati.
Ho guidato mentre parlavo al telefono.
Ho consumato droghe.
Ho lasciato lo stereo al massimo volume dopo le 23.
Ho mentito alle amiche.
Ho copiato i compiti in classe.
Ho preso in giro persone brutte.
Ho preso in giro persone grasse.
Ho gettato rifiuti per strada.
Ho fatto pipì in mare.
Sono scappata da un locale senza pagare la consumazione.
Ho calpestato le aiuole.
Ho viaggiato in treno senza biglietto.
Ho mentito sul peso del bagaglio a mano.
Ho mentito sul mio peso.
Ho rubato in un grande magazzino.
Ho guidato il motorino senza casco.
Ho rubato la cancelleria in ufficio.
Ho comprato dolci spacciandoli per miei.
Ho lasciato il cellulare acceso al cinema.
Ho finto conoscenze che non avevo.
Ho finto orgasmi.

Non mi sono mai sentita sbagliata. Non rimpiango nulla.

Ma non riesco a perdonarmi di aver contribuito a portare al Governo Rutelli, Mastella e il futuro Partito Democatico.

Non solo margherite

Approvato il disegno di legge del vicepremier Rutelli che prevede l’autocerficazione dei film e nuovi divieti per gli under 10.

Dopo la fascia dei 18 e dei 14 anni, quella dei 10 è il nuovo step di censura resosi necessario per l’aumento di film cruenti sul mercato.

Pur considerando notevole l’attenzione del Ministro, rimaniamo in attesa della censura su reality e talk show a tutela di tutti gli individui con Q.I. appena superiore a quello delle galline.

Nuove dal Belpaese

Rassegna stampa ottimista del lunedì.

#1
Pensioni, la nuova priorità nell’agenda di Prodi: -Ho 3 doppie al Maremonti e 2 singole alle Ginestre. Chi non ha prenotato in tempo, si arrangi con tenda e camper-

#2
Stragi sulle strade. Bianchi: -Servono misure più severe. Continueremo a vendere alcol, ma al secondo aperitivo non verrano più serviti salatini-

#3
Made in Italy. Gli operai polacchi che costruiscono le  nuove 500 percepiscono stipendi da fame (380 euro al mese). I lavoratori dell’est si consolano pensando che con stipendi così bassi non corrono il rischio di acquistare un’auto Fiat.

#4
Femminismo. L’accusa del Financial Times: – Gli italiani hanno dimenticato il femminismo, le donne sono solo oggetti. L’italia è un paese di veline!-
Replica stizzita delle donne del nostro spettacolo: -Non siamo solo veline! Siamo anche letterine, schedine, missitaline, briatorine e defilippine- 

Iter professionale

OGGETTO: Conferma in organico.

Con riferimento alla Sua assunzione del 04.06.2007, abbiamo il piacere di comunicarLe che Lei ha superato il previsto periodo di prova pari a 30 giorni.

Nasco a Napoli.
Finisco il liceo a Padova.
A 18 anni, mi trasferisco a Venezia per frequentare l’università.
A 20, mi sposto a Parigi per una borsa di studio. Ci rimango 2 anni.
Rientro a Venezia per laurearmi.
Il semestre precedente la laurea, vado a vivere al Cairo per ricerche di tesi.
Rientro a Venezia, ricevo la lode e comincio a collaborare con l’università.
Mi sposto tra Padova, Milano e Venezia per collaborazioni, progetti, prestazioni occasionali.
Nel 2004 mi trasferisco a Udine.
Viaggio tra Friuli, Veneto e Lombardia.
Collaboro con l’ente, collaboro con la produzione cinematografica, collaboro con l’ateneo, collaboro col portale, collaboro con l’agenzia, collaboro con l’evento.
Patisco la fame.
Il primo giugno 2007 accetto un impiego in un call center a S.Giovanni al Natisone (Ud).

10365,6 km per trovare un lavoro di merda.

Sono felice che almeno a loro faccia piacere che abbia superato il periodo di prova.

Premiazione

Il prestigioso concorso “Ragioniere dell’anno“, per l’elevata qualità dei testi pervenuti, si conclude con un ex aequo tra tutti i partecipanti.
Il premio verrà diviso in parti uguali tra i concorrenti (la divisione verrà affidata al ragionier M*** A***). 

Con l’occasione, salutiamo il fratello Ingegnere della Dottoressa, che ieri si è trasferito in Brasile per andare a fare un lavoro per cui ha studiato brillantemente e che il suo paese non è in grado di offrirgli.
A lui auguriamo la più grande delle fortune!

Maledetto lunedì

Con il classico umore da inizio settimana, in attesa di iniziare il mio turno pomeridiano-serale all’inferno, ricevo un telegramma (?) via email, che riporto nella sua versione originale:

CIAO DANIA MI CHIAMO -M*** A**** E VIVO IN LIGURIA- DA TANTO TEMPO SEI TRA LE MIE AMICHE SPLINDER- FORSE ANNIAMO FATTO CHAT SOLO UNA VOLTA HO VISTO ADESSO IL TUO BLOG CHE MI E’ PIACIUTO. IO NON SONO IL SOLITO VOLGARE MA UN SERIO RAGIONIERE – MI PIACEREBBE POTERCI CONOSVCERE MEGLIO NE SAREI FELICE.- IO QUALCHE VOLTA VADO A TRIESTE – TI AUGURO TANTA FELICITA’ -UN BACIO- A****

Da sempre nascondendo a fatica la mia grande passione per i ragionieri dalla folle punteggiatura e dal maiuscolo fatale, temo, dubbiosa, che una tale perfetta sintesi possa essere solo un esercizio di stile.

Invito, quindi, chiunque voglia mettersi alla prova e trascorrere allegramente il lunedì, a inviarmi un’email surreale di 4 righe (in maiuscolo!) nella quale riesca a presentarsi e a propormi un incontro interessante.

La migliore verrà pubblicata con onori e gloria e vincerà un premio del valore di 2,50 euro, inviato in busta chiusa all’indirizzo che verrà fornito nella missiva.

Buon divertimento.