Cambio pelle

Ieri sera, mentre la pioggia battente mi ricordava che le stagioni non hanno voglia di cambiare, ho rivisto un caro amico che non vedevo da anni.

Improvvisamente, senza sforzo né volontà, sono tornata ad essere la Daniela di tanto tempo fa, la protagonista di un’altra epoca in cui non ero la dottoressa Dania, non ero ancora nemmeno dottoressa e non avevo mai pensato che la mia vita potesse essere un delicato equilibrio tra volere e potere.

Sono tornata ad essere la ragazza che aveva lasciato gli studi per il teatro e non ancora quella che poi lascerà il teatro per gli studi.

Sono tornata la ribelle che voleva una vita senza certezze e non la precaria che vorrebbe un briciolo di stabilità.

Sono tornata appena ventenne, perché forse non ho mai smesso di sentirmi poco più che adolescente.

E per la prima volta, ricordare il passato non mi ha reso malinconica o triste: mi ha fatto sentire semplicemente me stessa.

tutte le Dania del mondo

Grazie a Pro-fumo per la bella foto e a Francesco Niccolini per la bella serata.

43 commenti su “Cambio pelle”

  1. Molto carina come foto…
    E belle sensazioni quelle descritte…anche a me tornano in mente quando mi capita di reincontrare amici degli anni passati…non nostalgia ma un tocco di ritorno alla “gioventù”, che porta il buonumore.

  2. Ester: sarà che il periodo è stranamente fortunato e non tendo al vittimismo. Ma poi tu cosa ricordi della gioventù se sei giovanissima :D?

  3. Un plauso ai momenti felici, allora.
    Però non ho capito se questa foto è di ieri sera o di quando avevi vent’anni, cioè la settimana scorsa… boh…
    😉

  4. però se fai quella che ripensa al passato è meglio se specifichi che è passato da poco, se no ti si prende per vecchietta, lo sai 😛
    (bella la dania riflessiva)

  5. Grazie a tutti.
    In questi giorni sono allegra, nonostante freddo e pioggia.
    Anche il fotografo è allegro e oltre a questo scatto, che mi piace molto, domenica mi ha fatto altre 5 o 6 belle foto.

    Ebbravo Dade 😀

  6. avevo scritto un post simile. solo che per me l’incontro con il passato è stato indigesto, come un peperone, mentre a te è andata decisamente meglio…ma sì!

  7. l’abboccato è profondo e affascinante ma… ci sento un retrogusto amaro: insomma tu chi sei? quella di ieri? quella di oggi? si cambia? perchè?
    ciao.

  8. luigi: io sono quella di oggi, nonostante tutto e più o meno serenamente. Quello che mi ha sorpreso è stato riuscire a sentirmi quella di allora naturalmente.

  9. Un’ammiratrice, no? 😉
    Vedere vedere vedere capelli, son curiosissima!

  10. hmm… te le sei rifatte o sono ancora qlle due coppette di champagne di cinque anni fà?

I commenti sono chiusi.