POSTUMI DI NOTTI SPLINDERIANE

Omaggio ai nuovi e vecchi boss.

Dania lolita veste Dada!

Per i curiosi, sul supplemento Nòva del Sole24Ore, oggi in edicola, un articolo sulla SplinderNight parla di Dania.
La presenza di refusi e imprecisioni nel pezzo è dovuta all’ormai noto elevato tasso alcolico della serata.

55 commenti su “POSTUMI DI NOTTI SPLINDERIANE”

  1. nn ci posso credere…pure sul “sole” adesso… e nell’articolo si dice che tu sia una delle più famose del web…con tutta questa pubblicità se nn l’hai trovato nemmeno tu il lavoro allora stiamo freschi…!!

    p.s. il nome già potevo intuirlo…ma anche il cognome suona talmente bene..

    Doc

  2. a) vogliamo vedere la foto del Sole;

    b) tutto ok per la locandina;

    c) non ci credo…vi hanno dato anche i calzetti? Ma quanto sono avanti quelli di splinder? 😀

  3. Cavolo ma sei famosissima allora. E che figona in quella foto!!

    Senti ma quando aprirò il nuovo blog mi verrai a trovare? Lo sto ultimando e lo comunicherò su

    http://airclub.altervista.org

    “il club delle testoline piene d’aria”.

    Bacissimi e.. sei sempre la numero uno!!!!

  4. P.s. che poi mi chiedo come faranno gli interessati ad arrivare a me digitando MALAFEMM I NA (con la I) su google.

    Mi è andata, però, sempre meglio di Personalità Diffusa :-)

  5. Non per essere polemico, ma secondo il mio modestissimo parere (lavoro nel settore), viste le qualità intrinseche del soggetto, il fotografo avrebbe potuto cogliere in modo più efficace la “vis erotica”, che evidentemente si è tentato di comunicare…

    in ogni caso, considerato l’innegabile fascino della ragazza, prescindendo dalle sue doti prettamente fisiche, l’immagine risulta comunque intrigante, allineandosi al “taglio” comico/surreale che si vuol dare a questo blog.

    Au revoir.

  6. Se avessi uno studio fotografico in casa, completo di luci e spazio (vivo in 48 mq spalmati su tre piani) potrei di certo dare di più…

  7. Sarò anche disoccupata e non sono una top model, ma non ho un filo di cellulite, caro #37.

    Le numerose foto delle mie natiche, sulla sinistra lo dimostrano ampiamente.

    :-)

  8. #37 Confermo la Dottoressa non ha cellulite e neppure la pelle ” a buccia di arancia” . Io posso dirlo visto che sono la sua Estetista… e non mento mai:):) o meglio..mento se costretta e solo con una lauta ricompensa..:):):) in questo caso non ho visto un €:)

  9. Uhm, fino ad ora il diavolo mi è apparso soltanto in giacca e cravatta oppure in forma di topocane idrofobo o ancora come nube gassosa aromatizzata al minestrone e proveniente dall’appartamento al piano terra del mio condominio. Questa versione in calze, t-shirt e code sarebbe di gran lunga preferibile. La mia solita iella :)

    Saluti

  10. Si vabbe’.. ma il ginocchio e’ inquartato assai . Se non e’ ritenzione idrica quella non so cosa possa esserlo . Per carita’.. un bel patanone da tavolaccio eh , tutta la mia ammirazione , ma per onesta’ intellettuale la verita’ non va celata . Carnazza ne abbiamo !!!

  11. L’immagina è stata scontornata, tagliata, copiata e elaborata dalla manina tremolante della poco esperta dottoressa. Un’opera prima, insomma. E’ ovvio che i contorni non siano definiti ma appaiano burrosi.

    Io ci ho messo le mani (sulla coscia) e mi sembrava ben soda.

    Per smentire ulteriori polemiche, chiederei a Dania di fissare una data per esporsi alla Fiera di Milano e lasciare libero il palpeggio.

  12. Dania, mi ricordi molto la moretta di “Coupling”. E anche fisicamente! 😛

    Murmur

  13. Ah Dania, la nuova versione con “Il diavolo veste Dada” è ancora più carina dell’altra…

    Un saluto da compaesano.

    G.

I commenti sono chiusi.