GUIDA SPIRITUALE

Visto il successo della formula Malafemmena, l’Unione ha deciso di ispirarsi al blog della Dottoressa Dania, portando in piazza 100.000 persone.  

Dania, domattina, si sveglierà prestissimo per andare a lavorare per lo Stato… speriamo che i leader dell’Unione facciano altrettanto!

18 commenti su “GUIDA SPIRITUALE”

  1. Beh, loro per portarne 100000 in piazza si sono impegnati in tanti… Tu hai fatto tutto da sola. Significhera’ qualcosa.

    Io la butto li’, ma perche’ non fondi un partito? Se ce l’ha fatta il Berlusca che e’ basso e pelato, tu in 6 mesi ottieni la maggioranza assoluta! 😀

  2. ps:…ma non cominciano ad esserci troppi culi da queste parti…

    boh…si vede che la mia sarà una subconscia omofobia…

  3. pps: …e soprattutto, come mai gli altri tuoi blog sono fermi a risultati ben più scarni?…

    vabbè, stasera sono antipatico…

  4. Vorrei sottporre una cosa a Dania per la rubrica “Fatti che la scienza non può spiegare”.

    Sembra infati che le sonne indossino gonna corta (non cortissima, è un posto di lavoro) e stivali quando sono molto indaffarete.

    Io e la collega numero 1 con gonna e stivali: Prendi un caffe?

    Grazie ma stamattina sono indaffaratissima

    Io e la collega numero 2 con gonne e stivali: Una pausa al bar?

    Scusami ho un lavoretto urgente.

    Magari domani

    Che ne pensi?

  5. …”non ho un cazzo da fare”…

    Ovvero: come si lavora all’università

    Fenomeno che la scie(me)nza può spiegare e che lo studente deve pagare

  6. Mio malgrado, caro anonimo. Ho chiesto che mi vengano assegnate più mansioni, ma la struttura gerarchica medievale dell’Università italiana prevede che anche se chiedi della carta igienica, prima di poterti pulire il culo, passino dai 2 ai 3 mesi.

    Il capo struttura non è disponibile? Aspetti seduto finché non ti assegna qualcosa da fare.

    E’ più deprimente per chi ci lavora che per chi ci studia, ti assicuro.

    Ne parlavo qui http://dania.splinder.com/post/5770804

  7. p.s. Le tasse universitarie sono un 20% degli introiti di Ateneo. Putroppo qualsiasi disservizio viene pagato da tutti i contribuenti!!

  8. “p.s. Le tasse universitarie sono un 20% degli introiti di Ateneo. Putroppo qualsiasi disservizio viene pagato da tutti i contribuenti!!”

    e infatti se non sbaglio in questo periodo sono tutti in agitazione perché vogliono (in pratica) PIU’ SOLDI (concorsi e assegni di ricerca AD MINCHIAM per i “poveri” ricercatori)

    NB. Io sono contro la Moratti ma anche le università hanno decisamente ESAGERATO COI PRIVILEGI e qualche cosa bisogna pur fare per fargliela capire

  9. …mi viene in mente quell’ateneo in Puglia in cui in un corridoio tutti gli insegnanti hanno lo stesso cognome tranne una, ma solo perchè è moglie…

    Biondo

  10. “vai VOTA BERLUSCONI CHE CI PENSA LUI!!! bravo”

    Io in realtà voto per BERTINOTTI e tu?

  11. La cazzata della Moratti è stato fare una riforma che penalizza chi è già l’ultima ruota del carro, mentre non ha toccato i privilegi dei baroni!

    E usa termini come “organizzazione”…con la sua disorganizzazione mentale!!

I commenti sono chiusi.