Archivi tag: video

Donnissime a Milano

Amiche e amici milanesi, se la “fescion uik” non vi ha risucchiato anche l’anima, ci vediamo domani, venerdì 23 settembre, alle 18.30 al Mondadori Megastore di via San Pietro all’Orto per chiacchierare di Donnissima, il mio nuovo favoloso romanzo.

Insieme a me, Mafe De Baggis, che in gergo chiamiamo una “femminona”.

Vi aspetto tutti per festeggiare insieme. Segnatelo subito sulla Smemo!

Presentazione Donnissima

E se siete curiosi di sapere di cosa parla il libro, ve lo racconto in sei minuti in questo video.

The Poker Rum

Ho questa cara e bella amica, Michela, che per lavoro gioca a poker.

Quando lei che per lavoro gioca a poker e io che per lavoro perdo tempo ci incontriamo, passiamo il tempo a bere. E quando beviamo, a volte, lei mi racconta la sua vita da giocatrice di poker e dice cose tipo “Busto a venti dai premi. Pusho di bb su un raise con AK, snappa con KK”, e io sorrido e chiedo un altro bicchiere di vino al cameriere carino.

È successo che, a furia di bere e parlare di poker, mi sono appassionata e un giorno, davanti a un bicchiere di ottimo Ripasso, ho guardato Michela e le ho detto “ho un’idea!”.

L’idea, grazie ai fantastici ragazzi di Uramaki TV, potete vederla finalmente realizzata oggi.

È The Poker Rum.

Le prime due puntate sono già online.

Buon divertimento e non bluffate troppo.

Non si tratta dei Joy Division

Da domani sarò la nuova web testimonial della campagna Stop Ego di Control.

Potete seguire i miei video (oh, li giro e monto da sola! Sono diventata quasi una professionista) e commentarli sulla pagina facebook.

Ne approfitto per ricordarvi che il 1° dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’AIDS: usiamo sempre il preservativo durante i rapporti occasionali, ché l’HIV non è mica sparito!

Vi riassumo tutto per non farvi perdere tempo

Sono sopravvissuta alla settimana della moda di Milano.

Come reporter per Donnamoderna, ho realizzato bellissime interviste, ho conosciuto gente simpatica, ho perso un chilo, ho sofferto per le vesciche ai piedi, ho criticato le modelle, ho visto abiti meravigliosi e orrendi, ho bevuto fiumi di prosecco.

Sono stata alle sfilate (intervistando stilisti e VIP) di: Elena Mirò, RoccoBarocco, Kristina Tì, Krizia, Parah, Laura Biagiotti, Sportmax, Emporio Armani, Roberto Cavalli, Dolce&Gabbana, Iceberg, Frankie Morello, NormaLuisa, Alviero Martini 1a Classe, Valeria Marini (eh già!), Cristiano Burani, Chicca Lualdi BeeQueen e N.U.D.e.

Ho inoltre intervistato nientepopòdimeno che Roberto Formigoni e poi, “sullo sfondo”, Carla Gozzi, Natasha Stefanenko, Roby Facchinetti e Vittorio Sgarbi.

E adesso dovreste guardarvele tutte, anche solo per ricompensare la fatica che ho fatto per linkarvele.

Ringrazio Laura Carcano che mi ha sopportata per tutta la settimana e alla quale ho distrutto metà appartamento.

A presto per altre grandissime novità.

Almeno spero.

Le giornate piene di cose e persone

– Una foto dell’architetto, scattata quest’estate a Pietrasanta a Mario Varga Llosa, è stata scelta dal sito dei Premi Nobel per accompagnare la notizia della vittoria dello scrittore del Nobel per la letteratura.

– Ho chiacchierato con un giornalista, durante lo spritz, e ho scoperto che è il fratello della compagna di liceo a cui ho scroccato la merenda per tre lunghi anni.

– L’AISM e la Scuola Holden hanno lanciato il bellissimo concorso “Le parole sono semi da cui nascono grandi frutti“.
Il video qui sotto, girato alla Blogfest con la sottoscritta e tanti amici, vi spiega come partecipare.

E basta.

Il grande ritorno

Tra lo sconcerto della folla e il tripudio degli addetti ai lavori, torna la più innovativa e molesta trasmissione in streaming di tutti i tempi: A letto con Dania.

La quarta stagione dello spettacolo che tutti voi avreste preferito dimenticare per sempre torna giovedì 11 febbraio 2010, alle ore 22 circa, sul canale ustream di Dania.

Non mancate!

Potrebbe essere la vostra grande occasione per dire: anch’io sono stato a letto con Dania.

Qui qualche traccia di quello che vi siete persi in passato.

Morigeratezza

Gent.li Sigg.ri
Devoti e Farnese

Padova, lì 13.11.08

Pervenendo al mio Studio lamentele in ordine ad un mancato rispetto sia degli orari di quiete sia della pulizia delle parti comuni, la presente per chiedere cortesemente l’osservanza delle note regole condominiali.

[…]

Come ci ricorda il nostro impavido amministratore di condominio, è ora di rispettare le regole.

Per questo motivo, con l’avvicinarsi della data di chiusura del canale di Yahoo Live, prevista per il 3 dicembre, la dottoressa e l’architetto chiuderanno la seconda stagione di A letto con Dania come l’avevano aperta: con un’esclusiva lezione di educazione sessuale.

In attesa di trovare e testare un altro servizio di trasmissione via webcam, nella speranza che uno sponsor ci porti, direttamente, sulla RAI, saluteremo tutti gli affezionati e i curiosi, giovedì 20 novembre alle ore 22, sempre qui.

Non mancare! Potrebbe essere la tua unica occasione per dire: anch’io sono stato A letto con Dania!

Screenshot di Alessandro Zarcone

Gloria vana e buffet

Ricordate il videocurriculum di Dania, che aveva suscitato tanta ammirazione e creato tanti malintesi?

L’ormai celebre video è tra i vincitori della seconda edizione del concorso nazionale Prove Libere di Videocurriculum, bandito dal consorzio universitario di Pordenone, dal comune e da alcuni grossi sponsor.

La dottoressa e il suo coautore saranno presenti alla premiazione, venerdì 16 maggio alle ore 21, nel chiostro dell’ex convento di S. Francesco a Pordenone.

Per tutti gli interessati in zona, ricordiamo che alla serata è previsto un rinfresco a buffet.

Di questo e di altre amenità parleremo domani sera, giovedì 15 maggio, nella puntata del ritorno di ‘A letto con Dania‘, versione trasloco.
Alle 22 circa, chi avesse voglia di fare due chiacchiere in cam con la malafemmena, non dovrà fare altro che seguire le istruzioni riportate qui.

Liberatemi

Vorrei chiedere scusa al Paese per aver lottato poco perché fosse liberato dalle ingiustizie, dalle discriminazioni, dalle mafie, dall’ignoranza, dal guadagno facile, dal disprezzo per i più deboli, dalla xenofobia, dallo sfruttamento dei lavoratori e dalla corruzione.

Vorrei chiedere scusa ai miei nonni per aver combattuto poco perché non ci fossero più fascisti al governo e non ci fossero più padroni.

Vorrei chiedere scusa ai figli che verranno per non aver partecipato ad alcuna resistenza che avrebbe potuto lasciare nelle loro mani un’Italia migliore.

Eppure sono sicura che se avessi imbracciato il mio fucile per scappare sui monti avrei passato il tempo a disperarmi perché il cellulare era senza campo e la connessione viaggiava a 56k.

Vorrei anche chiedere scusa ai lettori perché, in occasione del 25 aprile, riciclo un video girato e pubblicato lo scorso anno su Malafemmena. Tra trasloco, ricerca del lavoro, umore a terra e primavera assente non posso che replicare l’entusiasmo dei tempi migliori.